23 agosto 2016

Annalena Berton

                                                     

LINDY HOP

 

Annalena Berton è una ballerina poliedrica e talentuosa. Un vero vulcano di idee e di entusiasmo.La dance crew “Quelli di via Oldrado “ nasce nell’ottobre del 2013 da un idea di  Annalena Berton.

In quell’anno, durante l’allestimento di uno show, la ballerina altoatesina scopre per la prima volta il Lindy Hop.

L’impatto fu così forte da spingerla immediatamente verso lo studio della disciplina, frequentando corsi e workshop in Italia e all’estero, fino a farla diventare oggi, la sua prima materia di studio e ricerca.

“Quelli di via Oldrado “ è formato da artisti e danzatori di diversa natura. Partendo dal burlesque e arrivando fino alla breakdance, Annalena crede che la forza del gruppo nasca proprio dal background così differente dei suoi componenti.

Lontano dal considerarsi un gruppo purista del genere “vintage”, ha come obbiettivo la sperimentazione del Lindy Hop con le altre discipline coreutiche, ponendo coreografia e spettacolarità al centro dei propri allenamenti.

“Quelli di via Oldrado “ hanno partecipato in questi anni a svariate convention (tra cui Hera, Tecnocasa, Ford, Marcolin, Alfa Romeo ) videoclip, sfilate e feste aziendali ( tra cui Excelsior Hotel Gallia , MonteCarlo Sporting, Sporting Club Monza).

ll Lindy Hop – anche conosciuto come Lindy oppure Jitterbug – è nato negli anni ’20 e ’30 ad Harlem, New York, come fusione di balli africani e movimenti strutturati europei. Lindy Hop non è semplicemente un ballo, Lindy Hop è un fenomeno culturale che è riuscito a superare le separazioni e le discriminazioni dell’epoca.

In quel periodo, Harlem era pieno di ballroom dove si ballava il Lindy Hop, ma solo una era conosciuta come il “King of Swing”. Si parla del popolare Savoy alla 141st Street, una delle poche ballroom senza segregazione dove membri di diversi  gruppi potevano ballare insieme, ispirarsi e condividere passi. Grazie a questo “terreno condiviso”, il Lindy Hop poteva mettere radici ed evolversi. In questo contesto si parla anche dell’unico “Savoy style” che aveva un grande impatto sull’ulteriore sviluppo di questa danza. Se qualcuno parla di Lindy Hop, si riferisce al “Savoy Style”.

13445778_884087105046628_5469193161082995382_n   LOGO   swing2