29 agosto 2016

Pilates

3 REFORMER

Il Pilates è un sistema di esercizi concepito per ripristinare, conservare ed ottimizzare l’integrazione tra mente e corpo, creato da Josef Hubertus Pilates durante il secolo scorso. Seguendo i principi del Pilates potremo ottenere una maggiore consapevolezza e controllo del centro del corpo, una postura migliore incrementando la forza, la flessibilità, l’equilibrio, la coordinazione e l’efficienza neuromuscolare.

Atleta, istruttore sportivo e ginnasta, Pilates ha dedicato la propria esistenza al perfezionamento del metodo che porta il suo nome, oggi conosciuto in tutto il mondo. Gli esercizi Pilates vengono eseguiti su materassino e su macchine – specificatamente progettate e azionate da molle – in cui corpo e mente lavorano insieme. La sua pratica regolare e corretta aiuta ad ottenere enormi benefici sia fisici che psicologici. Rafforza e tonifica l’intera muscolatura; aumenta la resistenza; corregge gli squilibri muscolari; migliora la postura; aumenta la flessibilità e la mobilità articolare; sviluppa la concentrazione, la coordinazione e l’equilibrio; accresce la consapevolezza mente-corpo; migliora l’autostima; dà energia e vitalità; aiuta nel recupero dopo un infortunio o intervento chirurgico.

La pratica del Pilates si può svolgere sia con le macchine (Universal Reformer, Trapeze Cadillac, Ladder Barrel, Chair) in lezioni individuali, duetto o mini-gruppo (3 o 4 persone), sia in lezioni di gruppo con esercizi a corpo libero su di un materassino, (da qui approccio denominato Mat Work). La differenza sostanziale è che nel primo caso si lavorerà con specifici attrezzi , con i quali sarà possibile modulare la resistenza e l’intensità degli esercizi in base alla singola necessità grazie all’assistenza delle stesse macchine, svolgere con vantaggio quegli esercizi dove vengono coinvolte le aree muscolari più deboli. Con le macchine sarà pertanto possibile progredire più rapidamente, grazie ad un assistenza maggiore e alla possibilità di adattare meglio i movimenti.
Nel Mat Work si lavorerà con esercizi a corpo libero su di un materassino, ma anche coadiuvati da piccoli accessori, come i magic circle, le bande elastiche, i roller e le fit ball.

Quando una parte del corpo non è allineata, questo si riflette sull’intera struttura: se si assume una cattiva postura, le ossa non sono allineate correttamente e, questo sforza i muscoli, i legamenti, le articolazioni. Una cattiva postura può anche avere un impatto sugli organi interni, ripercuotendosi sul loro funzionamento, e anche sulla respirazione. Squilibrio e mancato allineamento possono provocare affaticamento e, alla fine, dolori al collo, alla schiena, alle anche o ad altre parti del corpo. Una cattiva postura aumenta anche i rischi di infortunio quando si fa sport.

Proprio per i suoi principi base, il metodo Pilates è efficace in campo ortopedico nella riabilitazione posturale. Il controllo di ogni singolo movimento e il lavoro sinergico dell’area addominale con quella lombare contribuiscono a ridurre il rischio di infortuni e di dolori lombari e dorsali. La maggior parte degli esercizi, infatti, viene eseguita in posizione orizzontale o seduta, evitando pericolosi sovraccarichi della colonna vertebrale e delle articolazioni e l’insorgere di vizi posturali. Non a caso succede che raggiungendo la corretta postura ne benefici il portamento, ma soprattutto la colonna vertebrale molto spesso sovraccaricata da posizioni scorrette.